cameradicommercio.ag » Blog Archives

Author Archives: admin

News di settore

SEO e link building:Diversi link dallo stesso portale?

È utile pubblicare più di un link in un portale?

Sì, ha più valore della pubblicazione di uno solo.

Ci sono 2 ragioni per cui lo dico, uno più tecnico e l’altro più soggettivo.

Prima di tutto abbiamo il fattore che di solito chiamo distanza dalla home del link, di cui ho già parlato in altri post riguardo la SEO. Quando si ottiene un collegamento in un post del blog, di solito inizia sulla home e dopo alcuni mesi si va molto oltre. Lo stesso accade sui giornali o su qualsiasi supporto che pubblichi con una certa frequenza. Ottenere un secondo collegamento ti consente di riprendere la forza che ti offre di essere vicino alla copertura .

Secondo è l’interpretazione di ciò che un link dovrebbe essere, cioè un voto di fiducia da un portale all’altro. Quando un portale ci collega per la seconda volta in un altro post dopo un po ‘ Google può interpretarlo come una conferma del voto .

Qual è il valore di quel secondo link?

Naturalmente ha meno valore di un nuovo collegamento a parità di altre condizioni, ovvero, 2 collegamenti da 2 buoni portali sono preferiti rispetto a 2 dalla stessa.

Ma dare una cifra esatta non è possibile e dipende anche da come il portale è . Come ho detto prima, se il tuo link originale è stato lasciato molto lontano dalla copertina avrà pochissima forza. In tal caso, un secondo link è interessante. Se il nuovo collegamento riceve clic trasmetterà una risposta utente aggiuntiva e avrà anche valore. Se non è uno di questi casi, un link ti porta anche a ricevere un po ‘più di forza da detto portale.

Esiste un rischio di penalità per la pubblicazione di più link dallo stesso portale?

Tranne che la tua strategia completa è molto aggressiva, non è pericoloso ricevere diversi link dallo stesso portale.

In generale, una strategia di link building poco sviluppata o molto aggressiva può comportare dei rischi. Ricevere più di un collegamento da un portale né aumentarlo né diminuirlo. Semplicemente se è fatto bene, non comporterà rischi, e se è fatto male, sì.

 

La domanda naturale che sorge immediatamente è: e poi, cosa succede con i collegamenti del menu, il piè di pagina, il blogroll o qualsiasi link che si ripete in tutte (o molte) le pagine di un portale? Per semplicità li chiamerò solo collegamenti ai menu .

La stessa cosa che ho appena commentato non si applica, poiché questo tipo di link è più delicato.

Questi link prima del 2011 (Penguin ) avevano molta più forza, ora non così tanto, ma trasmettono più forza di un singolo collegamento. Consiglio di non dare loro la preferenza, ma se abbiamo la possibilità di ottenerne una, è positivo ottenerla, sia per la forza che trasmette che per la naturalezza del modello di collegamento. In breve:

i link contestuali sono migliori all’interno degli articoli, ma a volte, e senza abusare, è bene avere qualche link al menu.

Ma insisto: senza abusi perché questo tipo di link erano i più colpiti Pinguino perché sono meno naturali. Di solito, il riferimento di non supera il 10% dei collegamenti cioè cerco di ottenere 9 collegamenti di un altro tipo per ogni link di menu.

Quale strategia è ottimale per massimizzare le risorse?

Ovviamente, a parità di costo (lavoro, denaro, risorse, scambi, ecc.), è meglio un link da un nuovo portale . Questo è ovvio. Tuttavia:

Quando possiamo ottenere un secondo collegamento ad un costo molto inferiore rispetto al primo collegamento, è consigliabile ottenerlo.

L’esempio più chiaro è uno scambio: se raggiungi un accordo con qualcuno, con lo stesso puoi chiedere 2 link separati in tempo e darlo anche a te 2.

In date, di solito cerco quel secondo link dopo 6 mesi anche se di nuovo dipende dalla facilità con cui viene raggiunto detto link. Ma quel tempo è di solito un buon riferimento. Dopo quel tempo, il tuo primo collegamento potrebbe essere andato a pagina 10 ed è un buon momento per metterne un altro vicino alla copertina.

Inoltre, quel secondo link può collegarsi ad un’altra sezione o prodotto .

Conclusione

Il secondo e i successivi collegamenti dallo stesso portale forniscono meno valore rispetto ai collegamenti da diversi portali, ma fornisce valore . È bene includerli nella nostra strategia e valutare i costi per ottenerli quando è redditizio.

 

Servizi

Psicoterapeuta torino o psicologo torino?

Molte volte i concetti clinici sono complessi e abbiamo problemi a sapere esattamente cosa significano. Succede con psicologi, psichiatri e psicoterapeuti … Sai cosa fa ognuno di loro? In quali casi andresti alle tue consultazioni? Non perdere queste semplici domande per rispondere alle tue domande

Non è strano sentire intorno a noi come alcune persone confondano questi termini. Apparentemente simile nella forma, il lavoro di ciascuno degli psicologi, degli psichiatri e degli psicoanalisti è completamente diverso. Mentre il primo si concentra sulla valutazione e il trattamento del nostro comportamento, gli psichiatri si dedicano a curare la nostra salute mentale. In un modo semplice, ti mostreremo qui sotto quali sono le principali differenze tra psicologo e psico-terapeuta a Torino. In effetti, alcuni film e serie ci hanno già fornito suggerimenti sulla funzione di questi esperti, ricordate alcune di queste scene mitiche?

Lo psicologo

Lo psicologo è uno specialista del comportamento umano che utilizza tecniche di valutazione psicologica per aiutarci a conoscerci meglio. Per quanto riguarda la sua formazione, è una persona laureata in psicologia.

La prossima domanda che probabilmente chiedi è quando dovresti andare dallo psicologo. Bene, non dobbiamo aver paura di andare nell’ufficio di questo specialista. Possiamo andare semplicemente quando dobbiamo fare il punto su una situazione, poiché è lui che guida, sostiene e consiglia. È il primo professionista a cui rivolgiamo in caso di sofferenza un problema psicologico, che si tratti di scuola, lavoro, psicologia clinica … Ad esempio, nel caso della scuola, accompagnano gli studenti in caso di fallimento scolastico , in cerca di orientamento o dislessia. D’altra parte, le aziende supportano i dipendenti che non si sentono a proprio agio nel loro ambiente di lavoro o, per esempio, quelli che sono appena stati licenziati.

Come si fa? Lo psicologo cerca di capire il funzionamento psichico . Per fare questo, usa test e scale che gli permettono di valutare la personalità e le abilità della persona. Durante la consultazione, dialogo con il paziente, osservare e analizzare il loro comportamento. Il suo obiettivo è ottenere le risposte e le linee guida che meglio corrispondono al paziente.

Lo psicoterapeuta

Lo psicoterapeuta si occupa di trattare le persone con problemi psicologici, comportamentali, sessuali o psicosomatici attraverso la psiche. In breve, lo psicoterapeuta ci aiuta ad affrontare problemi come timidezza, complessi, interruzioni emotive, fobie, traumi, lutto, ecc.

Quando dovremmo andare dallo psicoterapeuta? Ci sono molte ragioni e motivi per cui uno psicoterapeuta può agire. Secondo la Federazione spagnola delle associazioni di psicoterapeuti (FEAP), la varietà di situazioni in cui uno psicoterapeuta può aiutarci è grande e puoi ricorrere alla psicoterapia sia per un breve che per un lungo periodo.

Gli interventi terapeutici sono di natura verbale e non verbale, stabiliti sulla relazione e sul legame terapeutico e perseguono la riduzione o l’eliminazione dei sintomi attraverso la modificazione di modelli emotivi, cognitivi, comportamentali, interpersonali, relazionali o sistemici in cui vivono immersi l’individuo, come indicato dal FEAP

Ci sono molte tecniche che vengono applicate in psicoterapia: bioenergia, terapia della Gestalt, terapia cognitiva e comportamentale, psicodramma, terapia analitica ma il più noto è, senza dubbio, la psicoanalisi. A seconda della corrente che lo psicoterapeuta adotta, userà un metodo o l’altro per aiutarti a capire e risolvere i tuoi problemi. Puoi agire sui sintomi agendo sul comportamento con l’aiuto di diversi esercizi, oppure guidarti nell’esplorazione del tuo inconscio.

Lo psichiatra

Infine, lo psichiatra è totalmente diverso dai due significati precedenti. È un medico specializzato nella diagnosi e nel trattamento delle malattie mentali. Tra i professionisti della salute mentale, lo psichiatra è l’unico autorizzato a prescrivere farmaci.

Contrariamente agli altri professionisti della salute mentale che abbiamo visto, lo psichiatra è un medico, poiché per praticare come tale ha Ho dovuto seguire l’intero ciclo di studi medici prima di specializzarmi in psichiatria. Spesso gli psichiatri completano i loro studi con un background in psicoanalisi o psicoterapia, che consente ai titoli di accumularsi.

In tal caso avremo l’aiuto di uno psichiatra? Lo psichiatra diagnostica e tratta il problemi mentali, malattie come schizofrenia, paranoia, autismo o psicosi maniaco-depressive, tra gli altri. Si occupa anche dei problemi più frequenti come la depressione.

Per determinare cosa succede al paziente, il medico usa l’ascolto e il lavoro sul corpo e, a volte, propone una psicoterapia, secondo la sua formazione. Se c’è un bisogno, può prescrivere un trattamento chimico. Per questo, ha farmaci psicotropi : antidepressivi, in caso di depressione; neurolettici per schizofrenici, ansiolitici per calmare l’ansia. In caso di necessità, lo psichiatra può prescrivere l’ospedalizzazione di un paziente.

Servizi

Sostituzione serrature: perfetto per la sicurezza di casa

Fino a qualche tempo fa in ogni città italiana c’erano al massimo un paio di quartieri, solitamente i più ricchi, in cui i furti erano all’ordine del giorno. Oggi la situazione è cambiata davvero molto e non ci sono quartieri che vengono attaccati più degli altri: ovunque possono avere luogo dei furti. Non dovete neanche pensare che i furti abbiano luogo esclusivamente durante la notte o nei periodi in cui in casa non c’è nessuno: ogni ora è quella buona per i malintenzionati che possono decidere di sferrare il loro attacco anche quando in casa c’è gente, soprattutto se si tratta di persone anziane in case magari davvero molto ampie. Per tali motivi l’azione principale per i privati da compiere è sempre la stessa: sostituzione serrature.

Solitamente è la porta principale di casa ad essere attaccata per riuscire ad entrare all’interno. Più le serrature sono di vecchio stampo e più ovviamente entrare risulta semplice: le serrature di tipo Yale o le serrature a doppia mappa, purtroppo oggi ancora molto diffuse soprattutto nelle vecchie abitazioni, possono essere aperte con estrema semplicità e in pochi istanti soltanto, senza fare rumore e senza neanche creare segni di effrazione. Capite bene che queste serrature devono quanto prima scomparire ed essere sostituite con prodotti più innovativi che siano davvero capaci di mettere al sicuro la propria casa, i propri beni e le persone che amiamo. Tra i prodotti migliori dobbiamo ricordare le serrature a cilindro europeo.

Il funzionamento di queste serrature è molto simile a quello delle serrature a cilindro universale. Ci sono però alcuni piccoli dettagli che fanno la differenza e che rendono davvero molto difficile l’apertura della porta per i ladri:

  • La chiave si inserisce orizzontalmente perché i pistoncini trovano appoggio direttamente sui fori della lama. Ciò dà vita a molte tolleranze che rendono praticamente impossibile lo scasso con grimaldelli.
  • La chiave delle serrature europee presenta tre serie di fori: solitamente due sulla parte piatta e una invece laterale. Si tratta dei pin: fattori di sicurezza eccezionali.

Proprio per queste sue particolari caratteristiche, la chiave di queste speciali serrature non può essere duplicata con molta facilità: tutti gli elementi devono essere presenti e il profilo infatti deve essere identico. Potete anche scegliere delle serrature con brevetto: ciò significa che per poter ottenere un duplicato è necessario esibire anche la tessera di proprietà.

Affinché però sia possibile ottenere questi eccezionali risultati, è importante che la serratura sia installata su una porta davvero molto robusta. Si tratta di un dettaglio a cui non tutti pensano e che invece può davvero fare la differenza. A nostro avviso quindi è molto importante anche cambiare la porta principale di casa e non solo la serratura, nel caso si tratti di una porta troppo sottile, malridotta, vecchia e poco resistente. Sia per la porta che per la serratura è importante fare affidamento solo su personale altamente specializzato e professionale, con anni di esperienza alle spalle e capace di garantire solo i migliori materiali e i prodotti delle marche più famose e importanti del settore. Chiedete ovviamente qualche preventivo prima di scegliere la ditta a cui fare affidamento, così riuscirete anche a risparmiare un po’ di soldi.

Senza categoria

Tazzine di caffè e diabete

Quanto caffè può bere una persona con diabete? 1 a 2 tazzine di caffè massimo sarebbe la raccomandazione ideale per le persone con diabete.

Caffè e diabete, un rapporto buono o cattivo? I membri della famiglia e le persone con diabete mellito chiedo, che tipo di caffè può una bevanda diabetica, posso avere il caffè con il diabete, qual è il miglior caffè per le persone con diabete, o che tipo di caffè può una bevanda diabetica? Abbiamo le risposte per voi.

Secondo la Biblioteca Digitale di Medicina Tradizionale Messicana dell’Università Nazionale Autonoma del Messico (UNAM), la maggior parte degli effetti che il caffè produce sul corpo sono attraverso la bevanda ottenuta dal seme (infusione).

Consigliamo: 6 bevande pericolose per diabetici

A questo proposito, l’articolo “Effetti del caffè sul diabete mellito di tipo 2” pubblicato su Nutrition mostra una rassegna di prove che documentano gli effetti del caffè sul diabete, i suoi effetti sulla tolleranza al glucosio, la resistenza, la secrezione e la sensibilità all’insulina, l’assorbimento del glucosio e il metabolismo del glucosio.
Caffè e diabete: caffè per diabete?

È stato riscontrato che il consumo di caffè ha effetti protettivi sul diabete mellito di tipo 2.

Questa ricerca conclude che raccomandare il caffè ai pazienti diabetici non può essere un suggerimento generale; le raccomandazioni dovrebbero essere particolari e individualizzate in considerazione dei diversi trattamenti, sintomi e stadi della malattia.

Tuttavia, la Federazione Messicana del Diabete A.C. (FMD), si riferisce al fatto che l’eccessiva caffeina può ridurre la sensibilità all’insulina, producendo così un aumento della glicemia per effetto di due ormoni: il glucagone e l’adrenalina, che favoriscono la secrezione del glucosio immagazzinato nel fegato.

Pertanto, WDF suggerisce che le persone con diabete di tipo 2 mellito limitare il consumo di caffè.

L’assunzione massima giornaliera di caffeina è inferiore all’equivalente di 4 tazze; un massimo di 1-2 tazze sarebbe una raccomandazione ideale per le persone con diabete.

Una tazza con una capacità di 240 millilitri di caffè normale contiene da 80 a 175 milligrammi di caffeina.

Ti suggeriamo: Ti alleni e non perdi peso?

Con il latte? Se si aggiungono panna o latte, a questa bevanda vengono aggiunti carboidrati che influirebbero sul livello di glucosio nel sangue, quindi non è consigliabile.

Nonostante i suoi comprovati effetti protettivi e l’importanza di un consumo moderato, in alcuni casi il consumo di caffè da parte dei pazienti affetti da diabete mellito è proibito;

Pertanto, è importante consultare sempre uno specialista che valuti i propri consigli in modo particolare.

 

Servizi

Miglior psicoterapeuta a Torino

I disturbi psicologici sono all’ ordine del giorno. Noi tutti conosciamo qualcuno che ha sofferto, non importa quanto leggero. O anche noi potremmo essere stati quelli che hanno sofferto o soffrono di psicopatologie oppure che ci rivolgiamo a uno psicoterapeuta Torino.Viviamo in tempi difficili, anche se ciò non significa che gli altri tempi siano stati facili. Ieri l’ autoritarismo dei poteri, le epidemie o l’ intolleranza religiosa hanno reso difficile vivere nel mondo. Oggi ci troviamo in un ambiente molto più democratico e con maggiori strutture per affrontare la vita quotidiana.

Al contrario, siamo ora esposti a nuove e innumerevoli difficoltà derivanti principalmente dal ritmo di funzionamento del mondo, dal sovraccarico di stimoli esterni e dal sovraffollamento delle città. Tutto questo impone molte sfide alla mente, e non siamo sempre in grado di superare con successo queste realtà.
“Il dolore mentale è meno drammatico del dolore fisico, ma è più comune e anche più difficile da sopportare”.
C. S. Lewis-

Mai prima d’ ora siamo stati così esposti ai disturbi della mente e delle emozioni come siamo ora. La malattia mentale è aumentata significativamente negli ultimi anni e non vi sono segni di arresto del suo aumento.

I disturbi psicologici sono molti e vari. Ma, secondo diversi studi, questi sono i disturbi psicologici con la più alta incidenza degli ultimi anni.

Disturbi dell’umore

Sono definiti come l’ insieme di emozioni sostenute che definiscono l’ atteggiamento nei confronti della vita. Sono come il colore con cui dipingiamo situazioni. E oggi ci sono molte persone nel mondo che hanno scelto il grigio.

La depressione è il disordine più diagnosticato nel mondo e la seconda causa principale di assenteismo sul lavoro in tutto il mondo. Può causare non solo sintomi psicologici ma anche fisici, e può addirittura diventare cronica.

Così, i casi di “depressione maggiore” sono sempre più ricorrenti, uno stato d’ animo in cui la tristezza non si ritira, e c’ è una costante sensazione di stanchezza, difficoltà di concentrazione e disturbi che cadono addormentato o mantenere riposante sonno. Un problema serio che riguarda tutti gli aspetti della vita quotidiana.
Disturbi della personalità

La personalità comprende tutti quei tratti che sono specifici di ogni individuo e che definiscono il suo comportamento sul piano sociale. Negli ultimi tempi si è registrato un aumento significativo dei problemi in questo settore.

È aumentato il numero di personalità antisociali. Sono persone che non seguono le regole, che non hanno alcun rispetto per gli altri e non provano alcun rimorso. In caso contrario, sarebbe molto difficile cercare di spiegare alcuni fenomeni come gli abusi, per esempio.

Sono aumentati anche i casi di “personalità borderline”, caratterizzati da impulsività, instabilità, difficoltà di gestione della rabbia e forte paura dell’ abbandono. Questo disordine sarebbe alla base della forte crisi della coppia che vive oggi in alcune relazioni.

Disturbi alimentari

Il cibo è diventato una questione problematica per il mondo contemporaneo. Piuttosto che un disagio associato al culto della bellezza o all’ invasione della società dei consumi, i problemi alimentari esprimono importanti contraddizioni nel legame che è stato costruito con la madre.

In generale, questi tipi di disturbi psicologici riflettono un modo di ribellarsi contro l’ eccessivo controllo, l’ abbandono o la mancanza di amore. Problemi come l’ anoressia e la bulimia, i due disturbi alimentari più comuni, sono più comuni nelle donne.

Disturbi psicologici dell’ ansia

L’ ansia è una risposta naturale agli stimoli stressanti, ma può diventare un disturbo molto grave. In questa categoria sono raggruppati insieme vari problemi che hanno in comune la presenza di una profonda angoscia, che non cede in modo naturale e che riesce ad ostacolare il normale sviluppo della vita di una persona.

 

L’ ansia si manifesta in molti modi: come ossessioni su cui non si ha alcun controllo; come accessi di orrore e impotenza in situazioni che non sono minacciose da sole; come sensazioni fisiche in cui si sperimenta un vuoto insopportabile; o come fobie ad oggetti irrilevanti o assurdi. Possono persino verificarsi attacchi di panico.
“Emozioni inespresse non muoiono mai. Sono sepolti vivi ed escono più tardi in modo peggiore”.
Sigmund Freud.

Tutti questi problemi hanno aumentato la loro prevalenza e sono in aumento. La situazione è preoccupante, soprattutto considerando che la maggior parte di essi rimane senza cure specialistiche e che quelli indicati sono solo una parte dei disturbi psicologici che possono verificarsi.

Servizi

Come spiare i messaggi Whatsapp a distanza usando Mspy

Uno dei migliori modi per controllare whatsapp di un’altra persona . Mspy è uno strumento avanzato che vi permetterà di spiare i messaggi inviati e ricevuti da qualsiasi applicazione di messaggistica istantanea che potrebbe includere WhatsApp. Mspy è in realtà una soluzione molto semplice ed efficace per spiare qualcuno che usa WhatsApp, infatti, essa è una delle aziende leader che ora sta vendendo milioni di software di spionaggio e applicazioni per Android, iPhone e smartphone Windows. L’applicazione Mspy è facile da scaricare e installare. Anche se non siete esperti di tecnologia sarete ancora in grado di eseguire questo programma di quanto risulti semplice.

Caratteristiche di MSPY

Considerando il design eccellente e tutto ciò che Mspy può fare con le sue caratteristiche selezionate ci si aspetta di dover pagare di più, ma in realtà, il costo di Mspy è davvero basso. L’applicazione MSPY si è dimostrata molto efficace e anche il supporto clienti che altri hanno effettivamente utilizzato. Questo software vi permetterà di monitorare tutte le attività sullo smartphone o tablet della vittima senza che sappia nulla.

 

I vantaggi di MSPY

Sarete in grado di vedere tutto ciò che è stato inviato e ricevuto dal telefono di quella persona come le loro telefonate, messaggi di testo, segreteria telefonica, cronologia di navigazione e contenuti multimediali che sono stati inviati o ricevuti. L’applicazione offre anche la possibilità di ottenere la posizione della mappa in tempo reale utilizzando il sistema GPS integrato della vittima , in modo da poter vedere la sua posizione esatta in ogni momento.

 

Come installare Mspy

 

Mspy è molto semplice da usare e installare. Una tra le migliori app per controllare WhatsApp. Il primo passo del processo è quello di acquistare effettivamente l’applicazione e poi scaricarla in modo da poterla inserire sul cellulare di chiunque sia la vostra vittima. L’installazione richiede solo pochi minuti e non si ha bisogno di particolari competenze tecniche per scaricare questo programma. Ogni volta che si scarica il programma, sarà possibile visualizzare tutte le informazioni sul telefono della vittima, indipendentemente dalla sua riservatezza. Potrete anche accedere alle loro informazioni telefoniche dal vostro computer.

 

Come spiare Whatsapp usando il Mac Spoofing

 

Ottima app per controllare whatsapp. La tecnica del Mac Spoofing è la strategia principale di spionaggio per WhatsApp. Funziona sia su iPhone che Android. Questo metodo gratuito per spiare le conversazioni ha alcuni passaggi che possono sembrare complessi. In realtà, non c’è nulla di così complicato. Basta seguire esattamente i passi e tutto andrà liscio. Chiunque può utilizzare la tecnica di spionaggio di Mac Spoofing.

 

Come usare il Mac Spoofing

 

Vediamo, ora, quali sono i passi fondamentali per vedere come controllare WhatsApp di altri. Quello che vi serve è il vostro cellulare e quello della persona che volete spiare (basteranno pochi minuti). A questo punto, il primo passo è quello di recuperare l’indirizzo Mac della persona che si desidera spiare, e scriverlo. Il codice di cui abbiamo bisogno ha una struttura come questa: 06: B3: 92: F4: 34: AC. Se i telefoni sono collegati alla stessa linea Wi-Fi, è possibile trovare l’indirizzo Mac direttamente da un PC o Mac.

 

Per trovare l’indirizzo Mac su un Android:

vai su Impostazioni > Informazioni su telefono cellulare > Stato > Indirizzo MAC Wi-Fi.

 

Per trovare l’indirizzo Mac su Windows:

Fare clic sull’icona del computer relativa alla connessione (in basso a destra accanto alla data). Fare clic su “Apri centro connessioni di rete e condivisione”. Vai su “Modifica delle impostazioni dell’adattatore”. Quindi, fare clic con il pulsante destro del mouse sull’icona della scheda di rete che interessa. Andare a “Stato”. Fare clic su “Dettagli”. L’indirizzo Mac corrisponde al codice accanto a “Indirizzo fisico”.

 

Ora è necessario seguire i seguenti passi:

 

Disinstallare WhatsApp dal tuo cellulare.

Cambiare il tuo indirizzo Mac con quello della persona che vuoi spiare (molte app lo fanno, e consigliamo WifiSpoof per iPhone e Busy Box per Android).

Reinstallare WhatsApp sul telefono, facendo attenzione a inserire il numero di telefono della persona da spiare quando richiesto.

Chiedere il codice di attivazione via SMS (il codice verrà inviato al telefono della persona che si desidera spiare).

Scrivete il codice e poi cancellate il messaggio.

Reimpostare l’indirizzo Mac originale sul telefono.

 

Se tutti i passaggi sono stati eseguiti correttamente, WhatsApp visualizzerà automaticamente tutti i messaggi, le foto e i video della persona che si sta spiando.

 

formazione

Quali Scuole Per Fare Due Anni In Uno?

Se sei fra questi, qui troverai i prezzi e tutte le informazioni per il recupero degli anni scolastici. Torino, Milano, Genova, Bergamo, Bari, Cagliari, Catania e cosi via: sono numerosissime le città che offrono corsi che permettono di corsi di recupero scolastico degli anni persi, grazie alla formula “due anni in uno”.

recupero anni scolasticiQuanto costa recuperare gli anni scolastici? I costi per il recupero degli anni scolastici varia da istituto a istituto, ma possiamo comunque delineare la media dei prezzi prendendo come riferimento www.istitutoimpariamo.it.

Come recuperare gli anni Per tornare in pari con gli studi, si può scegliere un percorso che incorpora più anni in uno. Si tratta del recupero degli anni scolastici, che fa riferimento all’istruzione secondaria di secondo grado per ottenere il diploma: i licei e gli istituti. Che sia dovuto a una bocciatura o a un prematuro distacco dalla scuola, chiunque potrà intraprendere questa via, attraverso scuole serali oppure online. In questo modo, si potrà conseguire il diploma di maturità, l’attestato di studio delle scuole superiori.

In relazione all’età dello studente, i requisiti per incorporare gli anni studi e ottenere il diploma possono variare. Secondo le disposizioni ministeriali: “si possono recuperare tanti anni quanti quelli trascorsi dall’ottenimento della licenza media”. Ciò significa che i candidati potranno tornare in pari con i loro coetanei, ma non oltre. Chi è in possesso del diploma di licenza media e ha compiuto 18 anni può seguire i corsi di recupero e sostenere l’esame di idoneità, così da passare all’anno successivo. Coloro che invece hanno 19 anni possono affrontare anche l’esame di maturità; in questo caso, però, l’ammissione è data da un esame preliminare. Gli studenti che hanno compiuto 23 anni, infine, possono sostenere la maturità pur senza essere in possesso del diploma di licenza media.

Le fasce di prezzo I costi relativi a questo percorso di studi sono variabili a seconda dei corsi e degli istituti che li organizzano, infatti non esiste un vero e proprio tariffario comune a tutti. Anche in base alle località ci sono notevoli differenze e, in città più grandi, come per il recupero anni scolastici a Milano, si possono trovare tariffe veramente diverse. Generalmente si suddividono in relazione a ciò che si desidera ottenere: recuperare gli anni, conseguire il diploma o l’esame di idoneità. Ognuno di questi rappresenta una formazione specifica, perciò non si può pensare a un’unica cifra generica.

recupero anni scolasticiI prezzi per il recupero anni dipendono dal numero di anni con i quali si desidera tornare in pari. Che siano 2, 3 o 4 anni in 1, la maggior parte degli istituti chiede una cifra compresa tra i 1500 e i 3000 Euro, solitamente comprensivi del materiale didattico.

In merito ai prezzi per conseguire il diploma di maturità in varie città (Torino, Milano, ecc.), invece, l’ammontare della formazione si aggira attorno ai 2500-3500 Euro.

Per quanto riguarda i prezzi degli esami di idoneità, il totale della preparazione e dell’esame in sé varia tra i 1500 e i 3000 Euro a seconda delle offerte formative dei singoli istituti.

Molti delle scuole che organizzano il recupero degli anni scolastici o permettono di conseguire il diploma, offrono la possibilità di incorporare l’esame di idoneità con quello di maturità. In questo caso, la cifra totale è inferiore rispetto ai singoli prezzi, infatti può essere compresa fra i 3000 e i 4000 Euro.

Servizi

La soluzione perfetta per il condizionamento della casa

Climatizzatori

Il miglior consiglio in questi casi è quello di rivolgersi ad aziende qualificate che si occupano di vendita e assistenza dei climatizzatori come SoluzioniClima e seguire qualche accorgimento: ecco di seguito tutto ciò che bisogna sapere per risparmiare un po’.L’acquisto del climatizzatore perfetto per il risparmio dovrebbe avvenire seguendo queste caratteristiche:

  • Classe energetica A++ o A+++
  • Potenza del dispositivo e capacità di raffreddamento nel tempo (BTU) in base alle dimensioni della propria casa
  • Presenza del sistema inverter
  • Funzione deumidificante
  • Presenza del wifi integrato, per accendere o spegnere il climatizzatore anche quando non si è in casa, da remoto, semplicemente tramite uno smartphone o un altro dispositivo connesso a Internet.

Ricordarsi infine di accendere il climatizzatore solo quando se ne ha davvero bisogno, di evitare le dispersioni di calore (ad esempio aprendo porte e finestre) e di non impostare l’impianto su valori troppo bassi sono altre poche e semplici regole per risparmiare il più possibile. Ma, a ogni modo, un climatizzatore più efficiente in termini di prestazione energetica è certamente quello più adatto a tale scopo.

La corretta manutenzione dei climatizzatori è una questione sicuramente cara a tutte le famiglie che non vogliono che l’impianto vada a influire negativamente sulla bolletta dell’elettricità oppure che non vogliono ritrovarsi con un impianto di condizionamento non funzionante durante i mesi più caldi.

Innanzitutto, in tal senso sono molto importanti i valori di efficienza energetica stagionale degli apparecchi, SEER per il raffrescamento e SCOP per il riscaldamento: più i valori sono alti, maggiore è l’efficienza del climatizzatore. Per tale motivo, alla classe energetica A se ne sono aggiunte altre che per i climatizzatori permettono un risparmio ulteriore: si tratta delle A+++, A++ e A+. Le unità di classe A+++ sono le migliori, soprattutto quelle dotate di inverter, sistema che lavora a potenza erogata variabile in funzione della specifica temperatura dell’ambiente da raffreddare o riscaldare.

Altri fattori importanti a cui guardare quando si sceglie il climatizzatore è il consumo elettrico stagionale, espresso in kWh/anno, e il livello di potenza sonora, espresso in decibel. È preferibile optare su climatizzatori con valori più bassi per ottenere il risparmio desiderato.

Anche il corretto posizionamento del climatizzatore è un passo importante per la riduzione dei consumi energetici ti suggeriamo di visitare il sito https://miglioricondizionatori.it/ . Il suggerimento è quello di posizionare l’unità esterna in un punto all’ombra e cercare di proteggere i vetri e le vetrate domestiche dalla luce diretta del sole. Inutile aumentare o abbassare la temperatura notevolmente, anche perché non è salutare e porta a un aumento considerevole dei consumi e quindi della bolletta dell’elettricità: è infatti sufficiente abbassarla o alzarla di circa 5 gradi per stare bene in casa e avere una tasso di umidità che non infici sul respiro e sulla salute in generale.

 

Senza categoria

Materiali tessili per divani moderni in tessuto

Quando andiamo ad acquistare un divano guardiamo principalmente allo stile, classico, moderno o vintage, al loro colore, alla forma, al suo prezzo, ma spesso trascuriamo un aspetto chiave da tenere in considerazione nei divani moderni: il materiale con cui gli stessi sono realizzati o rivestiti. In realtà forse è proprio questo l’aspetto più importante che dovremmo valutare, e non solo perché interviene nello stile generale dei divani moderni in pelle, ma anche perché la sua futura manutenzione dipende in larga misura dal materiale con cui è rivestito.

Qui di seguito analizzeremo i più comuni materiali di rivestimento per divani che possiamo trovare in commercio anche visitando i sito specializzato in proposte di arredamento, analizzandone le caratteristiche generali. In questo modo possiamo sapere che tipo di materiale scegliere sapendo come risponderà in futuro.

I divani in tessuto sono i più richiesti per due motivi fondamentali: il loro prezzo ridotto, e la facile manutenzione di questi, poichè il tessuto quasi sempre sfilabile ci dà facilità per il lavaggio.

All’ interno dei tessuti naturali, i due materiali più comunemente utilizzati sono il lino e il cotone.

I divani in lino sono molto comuni nei rivestimenti. Anche se dobbiamo chiarire che ci sono diverse varietà di lino utilizzate, alcune più morbide e delicate, e altre più resistenti e durevoli. Ma in generale il lino è un materiale che trasmette un tocco classico e leggermente rustico. La sua resistenza alle macchie e allo scolorimento è buona, anche se un uso eccessivo non lo gestisce. La pulizia del divano deve essere effettuata con prodotti speciali per evitare il ritiro.

Anche se se parliamo di tessuti naturali, i divani in cotone sono i più usati. Questo tessuto è come un jolly, adattandosi a tutti i tipi di ambienti. Un divano in cotone può trova adeguata sistemazione sia in un ambiente classico che in uno contemporaneo.

Il cotone è più resistente del lino, quindi “invecchia” meglio. Il suo colore regge anche molto bene, anche se le macchie lo portano peggio e non li respinge. Ma è facile da lavare, quindi non preoccuparti. Tuttavia, per una minore colorazione molti produttori mescolano il cotone con altri materiali più resistenti alle macchie.

I divani in pelle invece sono molto ricercati da un pubblico selezionato, perché hanno una popolarità che dà loro quel diritto. Come per il cotone, la pelle è molto versatile e può essere adattata a stili classici o moderni. La sua presenza sarà segnata dallo stile generale del divano, e non tanto dal materiale.

I divani in pelle hanno un’ estetica molto speciale che ci offre qualità, eleganza e classe. Ci offre anche un sacco di durabilità, anche se sì, per farlo nelle migliori condizioni che dovremo avere pulizia cura specifica e condizionamento con la pelle.

Tuttavia, la pelle non è consigliata per le case con bambini piccoli perché non sopportano le macchie e il contatto con liquidi.

Quale tessuto scegliere per il mio divano?

Il tessuto perfetto per vestire il vostro divano soggiorno sarà quello che meglio si adatta alle vostre esigenze! Voglio dire, quanto spesso userete il vostro divano/sedia? Avete bambini o animali domestici? Vediamo maggiori dettagli:

 

Per potervi dare la migliore risposta possibile nella scelta del rivestimento del vostro prossimo divano, è essenziale che non poniamo una serie di domande per poter, almeno, andare più direttamente alla ricerca di un bisogno più specifico di cui la nostra casa ha bisogno, poiché ad esempio, non tutti abbiamo bambini a casa, con il conseguente uso che i bambini possono dare al divano, sfiorando con le loro piccole pantofole il tessuto e, nessuno dei due. Quindi, le tre domande che seguono devono essere poste per vedere se il tipo di tessuto che abbiamo scelto e l’ amore è davvero il più adatto alle nostre esigenze.

“Dobbiamo porci le seguenti tre domande per vedere se il tipo di tessuto che abbiamo scelto e l’ amore è davvero il più adatto alle nostre esigenze.

Utilizzate il divano tutti i giorni?

Puntati su tessuti più resistenti allo sfregamento, ci sono tessuti mistici e qualche altra microfibra, decisamente più pratici e poco deformabili, oltre ad essere più resistenti dei tessuti naturali.

Questo tessuto di cui parliamo, MISTIC (vedi tessuti), è un tessuto dall’ aspetto vellutato e morbido al tatto, conferisce al divano un aspetto impeccabile una volta finito, lo utilizziamo da dieci anni e ne abbiamo verificato la veridicità, il 150.Aquaclean Technology è una protezione avanzata per l’ imbottitura del vostro divano. Questo trattamento copre ogni fibra con uno strato molecolare invisibile che impedisce alla sporcizia di penetrare nel tessuto e facilita la pulizia con acqua.

Hai figli o vivi con animali domestici?

Oggi ci sono materiali tecnologicamente avanzati, resistenti alle macchie, come ad esempio:

La tecnologia Aquaclean, che aiuta a semplificare la vita, poiché le macchie vengono pulite solo con acqua. Inoltre, fino a 2 mesi dopo la macchia esce senza problemi.

 

Acualina, il trattamento antimacchia di ultima generazione sviluppato da Stilo Textil. Pulire i rivestimenti non è mai stato così facile.

Abbiamo anche bisogno di parlare con voi di tessuti speciali per animali domestici.

3. Animali domestici, graffi e peli. La battaglia eterna.

Tutti noi adoriamo e amiamo molto i nostri animali domestici, ma quello che non ci piace tanto sono le conseguenze sul nostro rivestimento. Graffi, peli, gocce o macchie di cani e gatti, una questione di estetica e igiene che ci porta avanti.

In questo caso torneremo a parlare di Aquaclean® Technology, il panno che viene pulito con acqua, se non lo sai ancora, non sai cosa ti manca. Si tratta di una tecnologia creata e applicata soprattutto nei tessuti, che in seguito vengono utilizzati per rivestire divani, triplette, sedie, pouf, mobili da giardino o cuscini tra gli altri. La sua differenza è, da un lato, che rende le unghie affilate di cani o gatti, non attraversano il tessuto dei mobili imbottiti con Aquaclean, poiché il rivestimento di fibre sintetiche trattate con Aquaclean, non lascia passare l’ unghia nei passanti del tessuto della trama, impedendo così che si allunghi verso l’ esterno, rompendosi, e quindi, che resti l’ orribile graffio.

D’ altra parte, questa meraviglia della tecnologia, riesce a respingere i capelli e che non possiede né aderisce alla superficie rivestita con tessuto trattato Aquaclean, grazie alla struttura dei tessuti antistatici.

Se siete anche uno di quelli che hanno animali domestici che passano il tempo in giardino, e avete paura di pensare a ciò che ospiti indesiderati si può portare con voi, la tecnologia Safe Front è il vostro alleato. Combatte tutti gli acari, batteri e funghi, aiutando a mantenere il tessuto molto più pulito, se possibile. Perfetto per chi soffre di allergie o per chi ha animali “curiosi” con il mondo esterno….

 

 

Bellezza

Tagli di capelli più alla moda

Sei un fan di tagli di capelli alla moda? Avete cercato e nessuno vi è piaciuto? Guarda cosa abbiamo per te. Siamo sicuri che a molti di voi vi piacerà scoprire quale è lo stile che si adatta meglio con i tagli di capelli più alla moda che sono indossati quest’ anno 2017. Ogni anno emergono nuove tendenze per quanto riguarda i capelli, rarissime sono le occasioni in cui si ripete un taglio. Oggi vedrete tagli di capelli moderni e innovativi come il pixel.

Volete cambiare il look di vostro marito o del fidanzato? Abbiamo anche tagli di capelli alla moda per gli uomini. Andiamo a vederli e guardare i capelli!

Taglio di capelli alla moda per le donne

Tagli di capelli più alla modaIniziamo con il garcon taglio di capelli che dà un sacco di stile ed eleganza, è ideale per quelle donne con collo lungo e volti fini. Per creare un taglio di capelli con questo taglio è sufficiente applicare solo gel fissativo o schiuma.

haircuts taglio di capelli tagli di capelli moda moda moda moda moda moda moda moda moda moda donna taglio di capelli moda donne donne parrucchieri

Ora passiamo al pixel taglio a capelli, un taglio simile a quello precedente, ma la differenza è nella lunghezza dei suoi frangia, il garcon permette di indossare i frang con volume e questo non lo fa. Il risultato è un taglio più maschile rispetto al garcon.

Molte celebrità hanno rischiato questo taglio come Halle Berry e Victoria Beckham.

Tagli di capelli moda per gli uomini

Le tendenze che gli uomini possono portare sono molte, ci sono dal più breve al più lungo. E’ tutta una questione di gusto e saper scegliere il taglio giusto. I tagli che sono di moda quest’ anno 2017 sono i seguenti.

Iniziamo con un taglio chiamato Toupee, uno di quelli che è in moda da un po’ di tempo ed è ancora indossato da migliaia di uomini.

Per ottenere questo tipo di taglio è necessario avere i capelli lunghi per creare il famoso toupie.

Acconciature per uomo con tagliacapelli per uomo con tocchi

Si può indossare il tuo tatto all’ indietro o di lato, in entrambi i casi ti apparirà grande.

Modi di pettinare il tuo toupet

Non si tratta solo di ottenere un taglio di capelli, è anche necessario sapere come tenerlo. Vi mostreremo passo dopo passo come pettinare il vostro toupet in modo semplice e veloce:

  • Iniziare prendendo del gel fissativo nelle mani.
  • Applicare quindi il gel al tampone con l’ aiuto delle mani.
  • Portarlo a lato si preferisce utilizzare.
  • Sollevare leggermente la radice con l’ aiuto di un pennello. Come indica il numero di immagine cinque.
  • Combinare il toupet a lato della vostra scelta.
  • Ripetere il passaggio quattro volte quante volte si ritiene necessario o fino a quando non si nota un toupet perfetto.
  • Se si desidera è possibile premere con cautela la parte della corona per lasciare il volume sui frangi.

Nel caso di uomini che hanno scelto un taglio con il tufo più lungo, pettinare i capelli come segue:

  • Inumidire i capelli con l’ aiuto di uno spray, se non avete potete usare le mani.
  • Poi accendi il tuo asciugacapelli e usa un pennello rotondo per pettinarti i capelli all’ indietro.
  • Prendere una generosa quantità di gel fissativo e applicarlo su tutto il tampone.
  • Stendere il fissatore gel uniformemente sul toupet.
  • Con l’ aiuto del pettine, lo pettinate all’ indietro.
    Si lascia il modo in cui ti piace.

Hai imparato due modi per pettinare il toupet di un uomo in pochi minuti!

Taglio di base per gli uomini passo dopo passo

Prima di fare un taglio di capelli alla moda, si dovrebbe tenere a mente che avrete bisogno di alcuni strumenti per farlo, come ad esempio forbici adatte per il taglio dei capelli, un mantello per evitare che i vestiti si indossano da riempire di piccoli peli e, infine, uno spray per bagnare i capelli.

Preparare la zona in cui si sta andando a ottenere il tuo taglio dei capelli.
Assicurati che la sedia che stai per usare si adatti alla tua altezza.
Iniziare a eseguire il taglio posizionando prima lo strato intorno al collo e tenendolo con una pinza.
Mettere un pettine attraverso tutti i capelli per districarlo.
Accendere la macchina e posizionare una testa numero 2 per un taglio basso. Se scegliete la testa numero 1 otterrete un taglio molto rasato.
Si parte dal collo verso l’ alto con un movimento curvo.
Poi tagliare sui lati facendo attenzione con le orecchie.
Allineare il retro e i lati, la macchina lo posiziona su un lato per evitare che la linea venga segnata.
Ora è il momento per la parte superiore e frangia.
Inumidire l’ area con lo sprinkler, iniziare dalla parte anteriore e scegliere l’ altezza desiderata.
Prendete un filo come guida in modo che l’ intero taglio si adatta a voi.
Per terminare il taglio è necessario rimuovere la testa della macchina e lasciarla lì.
Tagliare i capelli intorno alle orecchie molto attentamente, in modo da non ferire qualcun altro.
Poi si taglia intorno al collo.
Pettinare nuovamente i capelli e controllare le irregolarità.
In caso di bisogno, fa qualche ritocco.

Come ultimo passo, rimuovere i capelli residui dalla zona del collo con l’ aiuto di una spazzola a setole morbide.

Taglio dei capelli per gli uominiPasso dopo passo per gli uomini
Tagli di capelli alla moda per capelli ricci

Capelli ricci è facile da stilizzare così basta essere nelle mani di un professionista per guardare fresco e con le nuove tendenze di quest’ anno 2017. I tagli stratificati sono molto favorevoli a questo tipo di capelli, la stratificazione fornisce uno stile più selvaggio e sexy.

taglio di capelli per ricci ricci ricci ricci taglio di capelli eplo taglio di capelli ricci taglio di capelli ricci taglio di capelli ricci taglio di capelli per ricci peli

Accompagnare i tagli con le nuove acconciature curly nuova tendenza.

Ci sono anche tagli di capelli alla moda per quei bambini con capelli ricci. Guarda le due opzioni lunghe o rasate! Quale indossate quest’ anno 2017?

taglio di capelli moda per uomo

Condividi tutte queste informazioni con un amico che hai. Ricordate che i nostri capelli sono l’ accessorio più naturale che abbiamo, e dobbiamo sempre indossarli alla moda.